I fitosteroli contro il colesterolo

Fitosteroli contro il colesterolo.

Appartenenti alla stessa famiglia del colesterolo, i – fitosteroli -, a differenza del colesterolo che è presente solo negli alimenti di origine animale, sono presenti nelle piante e hanno effetto inverso. Pare infatti che possano ridurre l’assorbimento e quindi la concentrazione del colesterolo nel sangue. Questi composti si trovano nei prodotti di origine vegetale in particolare nel succo di bergamotto, ultimo ritrovato come rimedio con percentuale di riduzione quasi 10 volte la frutta secca a guscio, alcuni legumi, insieme possono diventare alleati vincenti per combattere il colesterolo.

Limitare i grassi non basta.

2 grammi per litro di sangue, è il tasso di colesterolo da non superare per mantenere le arterie in salute. In effetti nella grande maggioranza dei casi questo tasso non è rispettato, infatti il colesterolo è una delle patologie più diffuse. Lo sapete, le regole sono semplici, il vostro medico vi ha informati: dovete limitare l’assorbimento dei grassi saturi e dire addio al burro, formaggi, panna e salumi. Ed i risultati? Studi dimostrano che nella migliore delle ipotesi, rispettando queste regole alimentari è possibile ridurre “il cattivo” colesterolo da 4% al 13%. Una performance modesta che trova una sua spiegazione nell’origine del colesterolo. Infatti, il colesterolo che proviene dagli alimenti rappresenta solo un terzo del colesterolo totale. La gran parte infatti, è prodotta dal nostro fegato.

Come combattere il colesterolo

Nella maggior parte dei casi la conoscenza e le indicazioni mediche si dirigono verso medicinali con statine e fibrati che permettono di ottenere una diminuzione significativa del colesterolo -LDL. Le statine bloccano la produzione di colesterolo dal fegato, ma si ravvisano parecchie controindicazioni.

colesterolo

Stop al colesterolo con il bergamotto

Da qualche tempo a questa parte anche il medico di base ed i specialisti sono indirizzati sempre in numero maggiore a percorrere procedure con i fitosteroli. Diversi studi internazionali hanno dimostrato che è possibile ottenere gli stessi risultati con una semplice dieta, un melting pot di alimenti dalle proprietà ipocolesterolomizzanti diffusamente riconosciute.

Questa dieta è ricca di cerali integrali, avena, orzo; proteine di soia, mandorle e soprattutto succo di bergamotto che come evidenziato in precedenza in titolazione batte qualsiasi vegetale. Abbiamo omesso in questo articolo il riso rosso fermentato perché a lungo andare ha le stesse controindicazioni delle medicine, quindi produce spasmi e dolori muscolari…

Dieta e succo di bergamotto per ridurre il colesterolo cattivo.

Con la dieta e col succo di bergamotto, dopo un mese, le persone che hanno seguito questa alimentazione vedono il loro colesterolo-LDL diminuire del 35% di media. Questa riduzione corrisponde alla stessa ottenibile assumendo statine e seguendo le raccomandazioni del cardiologo.

 

www.bergasterol.it

Bergasterol, statine naturali